Public Engagement

Impatto Sociale Public Engagement


Le strade del Campus è la principale iniziativa che l’ateneo salernitano ha proposto nell’ambito della Notte dei Ricercatori Europei, iniziativa volta a creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini e parte integrante del Programma Marie Skłodowska-Curie (MSCA), all’interno di Horizon Europe. L’evento si inserisce all’interno delle iniziative dell’Università degli Studi di Salerno mirate alla diffusione della cultura in tutte le sue declinazioni, promuovendo le interazioni in tutte le sue componenti con la comunità sociale, con il mondo della scuola, della cultura, delle imprese e delle istituzioni per la diffusione delle conoscenze e della cultura e per promuovere un’innovazione aperta e sostenibile, promuovendo la valorizzazione della ricerca attraverso la trasformazione dei risultati della ricerca, contribuendo alla crescita della società civile e del territorio
Periodo14 Ottobre 2022 - 14 Ottobre 2022
N. Studenti Universitari360
PromoterCommissione EuropeaUniversità degli Studi di Salerno
Partendo dalla considerazione che la salute dell’uomo è strettamente collegata ai mutamenti indotti sugli ecosistemi terrestri, saranno condivisi con un pubblico ampio di ricercatori, studenti, cittadini alcuni studi multidisciplinari di ricercatori e professionisti sui temi di frontier quali - l’ ”intelligenza” biologica delle piante, - il mondo vegetale guardato con gli occhi dell’etnobotanica, etnomedicina e antropologia - i sistemi cibernetici avanzati che dimostrano la stretta relazione uomo-ambiente. Se ne discuterà con - Alessandro Chiolerio, IIT, Responsabile progetto COgITOR su sistemi cibernetici liquidi, ispirati al mondo delle cellule e adatti all’esplorazione di ambienti estremi da cui ricavare ed elaborare informazioni attraverso un sistema olonomico (simile a come funziona il nostro cervello), basato su una logica olografica radicalmente innovative; Matteo Politi, esperto erborista e naturopata abituato ad esplorare argomenti “scomodi” , tra cui la relazione umano-vegeta
Periodo3 Maggio 2022 - 3 Maggio 2022
N. Studenti Universitari70
PromoterCenter for Converging Technologies, Bioinspired Soft Robotics, Istituto Italiano di Tecnologia (CCT-BSR-IT Genova) - RuoloCo-relatoreTakiwasi Center for the rehabilitation of Drug Addicts and Research on Traditional Medicines, Tarapoto, Peru - RuoloCo-relatoreCattedra UNESCO Genova - - Antropologia della Salute - RuoloCo-relatore
Il DiSPaC, tramite convenzione con il Ministero della Cultura, supporta la candidatura della “Via Appia Regina Viarum” nella World Heritage List UNESCO. La collaborazione, che nasce con la nomina del prof. A. Santoriello a membro del Comitato tecnico-scientifico ristretto per la redazione del dossier di candidatura, ha visto la realizzazione di contributi e expertise per il Sannio, l’Irpinia e la Basilicata, a partire dall’esperienza del progetto Ancient Appia Landscapes. La collaborazione, oltre all’analisi del tracciato dell’Appia nei territori sannita, irpino e lucano e all’elaborazione di cartografie, virtualizzazioni e Storytelling, è indirizzata alla promozione di programmi di Community Archaeology per la valorizzazione del Patrimonio Culturale, su piattaforme dedicate. La trasmissione delle conoscenze storiche, archeologiche e ambientali supporta idee progettuali e protocolli di intesa con associazioni e aziende locali, puntando alla promozione e fruizione del tessuto rurale.
Periodo1 Gennaio 2022
N. Studenti Universitari20
PromoterDipartimento di Scienze e Tecnologie (Università del Sannio); Fondazione AmpioraggioOltre agli Enti e alle Aziende, sono state coinvolte associazioni del Terzo Settore tra le quali, ad es., il Club per l’Unesco di Benevento, la FISAR nazionale, Itinerarium di Benevento.Comuni delle province di Benevento, Avellino e Potenza aderenti all’iniziativa;MP Trade srl- Genti delle alture (Apice)FISAR ItaliaScuole superiori del bacino sannita, salernitano e irpino (Liceo”Rummo”, “De Santis”,“Mancin
  Fonte dati IRIS-RM