S.T.R.E.E.T.S. - Science, Technology and Research for Ethical Engagement Translated in Society

Approfondimenti su temi inerenti alla ricerca

S.T.R.E.E.T.S. - Science, Technology and Research for Ethical Engagement Translated in Society


S.T.R.E.E.T.S. (Science, Technology and Research for Ethical Engagement Translated in Society) è il nome di uno dei progetti italiani sostenuti per il 2022 e il 2023 dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori. Il progetto biennale unisce insieme per la prima volta in un’unica rete Atenei, Istituti del CNR, Centri di ricerca ed Imprese culturali della Campania e Lazio Meridionale che contribuiscono a promuovere progetti di ricerca di eccellenza in tutta Europa. L’iniziativa vuole essere una proposta ambiziosa e innovativa, pensata oltre i confini geografici e declinata intorno ad un concetto di “ricerca” più ampio mirato alla diffusione della cultura in tutte le sue declinazioni.

Una rete sempre più ampia, plurale, creativa che riunisce oltre 50 fra Università, Enti di Ricerca e Società di Comunicazione della scienza.

All’interno delle attività legate al progetto STREETS, l’Università di Salerno ha lanciato l’iniziativa “Blue Streets, dove le culture si incontranouna competizione basata sulla relazione tra Arte e Scienza aperta agli studenti delle scuole secondarie, che ha visto coinvolti studenti ed insegnanti delle diverse scuole della Campania.

Lo scopo della competizione era di andare oltre la sola realizzazione di opere d’arte incoraggiando i partecipanti ad applicare la loro creatività, sensibilità ed anche abilità artistiche, esplorando le relazioni tra la Scienza e le soluzioni che questa può offrire per vincere le piccole e grandi sfide quotidiane.

Una giuria internazionale, composta da Ricercatori e rappresentanti della Commissione Europea, ha valutato le opere inviate, e riconoscendo ad alcune di queste particolare merito in termini di “capacità tecnica”, “capacità di comunicazione”, e “capacità di emozionare”.

Le migliori opere sono risultate:

“Ripulire il Mondo” di CHIERCHIA Claudia (Liceo Artistico “Sabatini-Menna”, Salerno)

“Vita e Sogno” di CAMMAROSANO Elena (Liceo Scientifico “Enrico Fermi”, Aversa (CE))

“Oltre l’Ignoto” di CHIERCHIA Claudia (Liceo Scientifico “Francesco Severi”, Castellammare di Stabia (NA))

“Paesaggio con Colori Naturali” di ANZALONE Sara e CELENTANO Francesca, DI MURO Carlotta, DI MURO Claudia, NADDEO Romualdo, VICINANZA Francesca (IIS "Focaccia", Salerno)

“Guardare Oltre” di RUSSO Alice (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, Salerno)

“La Luce dell’Arte” di BARBARULO Anna (Liceo Classico e Scientifico “Francesco De Sanctis”, Salerno)

Queste, insieme alle altre opere presentate a concorso, sono state raccolte nel catalogo della manifestazione e potranno partecipare a competizioni internazionali organizzate dalla Commissione Europea.